Novità per l’automobile

Novità per l’automobile

Un mese pieno di novità per l’automotive

Anche a maggio, per il terzo mese consecutivo, le vendite di automobili sono aumentate rispetto ai livelli di un anno fa, ma restano ancora ben al di sotto dei livelli pre-pandemia.

Come dichiarato dall’associazione di settore Acea, in Europa le immatricolazioni crescono del 74% a 1,08 milioni nei mercati dell'Unione Europea, del Regno Unito e dell'EFTA.

Tuttavia, l’incremento del 74%  si riferisce al confronto con maggio 2020, quando gli showroom erano praticamente chiusi in tutto il continente.

In pratica, rispetto a maggio 2019, le vendite in tutta Europa sono diminuite del 25%!

Eppure, al pari di altre Nazioni europee, il Governo italiano ha messo in atto importanti contromisure per favorire la ripresa del settore.

Gli ecoincentivi, infatti, hanno spinto molti consumatori a superare i dubbi legati ad un acquisto così importante come quello di un’automobile, soprattutto in un momento di particolare recessione.

Gli operatori del settore stavano apprezzando una timida ripresa e confidavano in un sostanziale rinnovo degli ecoincentivi per recuperare i volumi di vendita degli anni pre-covid.

Purtroppo, le risorse dello Stato non sono sufficienti per soddisfare appieno le esigenze di tutti e così… gli ecoincentivi si sono praticamente esauriti e le Case automobilistiche devono puntare tutto sulle novità di prodotto per stimolare la domanda.

Ci sono tante novità in arrivo nel settore automotive, e non ci riferiamo solo ai nuovi modelli facilmente individuabili nelle pagine web o in quelle di riviste specializzate.

novità automobili

Per avere un quadro abbastanza esaustivo della situazione e orientare al meglio le proprie scelte, di seguito vi offriamo una panoramica delle principali novità del settore, con una visione di carattere strategico, piuttosto che limitata al prodotto.


Le ultime novità del settore automotive.

Auto elettriche con un’autonomia di 700 Km.

 si tratta della gamma Volkswagen ID, già presente sul mercato italiano con le versioni ID3 e ID4. Al salone di Ginevra nel 2018, era stata presentata la nuova ID6, con un design da ammiraglia, simile alla cugina Audi A8. Al salone di Shangai di quest’anno, i piani sono stati aggiornati e,  più che una berlina di lusso, la ID6 ha una configurazione da SUV, delle medesime dimensioni della Touareg. Dotata di 7 posti, motivo per il quale l’autonomia scende a 580km, la ID6 sarà in vendita solo in Cina.


TESLA sorpassa AUDI.

Negli USA la Casa californiana si è attestata al quarto posto per vendita di auto del segmento premium, superando la marca tedesca. Infatti, la tecnologia EV di Tesla raccoglie sempre più consensi, non solo per le prestazioni delle sue vetture e per l’elevato grado di autonomia (rispetto alle concorrenti), ma anche perché il design, il comfort e le dotazioni di bordo sono ormai entrate nella shopping list dei clienti.

Inoltre, Tesla ha lanciato una versione ad alte prestazioni della sua Model S, con l'obiettivo di riaccendere l'interesse per la berlina quasi decennale e respingere rivali come Porsche, Mercedes-Benz e Audi nel mercato dei veicoli elettrici di lusso.

Con i suoi 1020cv ed una velocità massima di 322 km/h, la Model S Plaid, è stata progettata per un futuro in cui le auto si guidano da sole ed è un modello "più veloce di qualsiasi Porsche, più sicuro di qualsiasi Volvo", ha detto Elon Musk, Ceo di Tesla.


La nuova Fiat Punto sarà costruita su piattaforma PSA. Secondo le prime indiscrezioni, l’erede della Punto sarà caratterizzata da uno stile molto simile alla 500 e sarà prodotta in Polonia. Inoltra, l’impiego della piattaforma francese CMP consentirà la produzione di una Fiat Punto elettrica.


In arrivo la nuova VOLVO C40, un crossover tutto da scoprire!

La Casa svedese ha un piano di lancio per la sua gamma di veicoli elettrici, con l’intento di lanciare vetture a zero emissioni entro il 2025. Con una carrozzeria molto aerodinamica, la nuova C40 avrà caratteristiche da vettura premium, segmento al quale Volvo punta con determinazione per migliorare i propri profitti.


La crisi del settore costringe Ford a programmare lunghe chiusure per le sue due fabbriche tedesche, mentre il Gruppo Volkswagen e Daimler stanno inserendo i lavoratori nei programmi di sostegno salariale del governo.

Ne avevamo già parlato, spiegando che la riduzione del personale è effetto di una strategia evolutiva delle Case automobilistiche, dettata dalle caratteristiche del mercato più che dalla pandemia.

Big Data, strategie di elettrificazione, ristrutturazione e riduzione delle reti di vendita: il settore dell’automobile sarà caratterizzato da un rapporto Costruttore-Consumatore sempre più diretto.

La conseguenza più ovvia è l’ottimizzazione delle catene di produzione, che determina l’inevitabile riduzione del personale.

Peccato che il risparmio dei costi difficilmente si tradurrà in una riduzione dei prezzi di listino!


Tante altre novità di prodotto riguardano

OPEL: che sta lavorando alacremente alla nuova Astra

Renault: ha avviato le prove su strada della Megan elettrica

KIA: sta sviluppando nuovi sistemi di connettività della Sportage, con una versione specifica per l’Europa, da estendere  all’intera gamma

Toyota: ha annunciato l’impiego degli impianti in Repubblica Ceca per la produzione di minicar destinate al mercato europeo.

SMART: punta ad un SUV elettrico compatto che sarà prodotto in Cina

Porsche: la Macan EV sarà disponibile a partire dal 2023

Skoda: la FABIA diventa più grande e si arricchisce di tanta tecnologia

HONDA: la nuova HR-V sarà soltanto ibrida

Volkswagen: la nuova Polo si arricchisce di un nuovo cruscotto digitale, fari a led e un sistema di guida semi-autonoma


In sintesi, cosa bolle in pentola?

Queste sono solo alcune delle novità del settore che abbiamo selezionato per offrirvi una visione globale della direzione strategica delle Case costruttrici.

In pratica, è chiaro che tutte le Marche

-puntano all’introduzione di veicoli elettrici per rispettare i requisiti di abbattimento delle emissioni imposti dai Governi.

-arricchiscono i modelli con innovazioni tecnologiche che garantiscano al consumatore maggiore sicurezza e comfort di guida.

-perseguono politiche di upgrade delle automobili per recuperare maggiori profitti


Insomma, il settore è in fermento e a breve i consumatori potranno ricavarne enormi benefici.

Ma cosa accadrà ai concessionari e alle reti di vendita?

Ne parleremo nel prossimo articolo, interamente dedicato ad uno studio strategico condotto da AIPA per tracciare un quadro realistico dell’evoluzione del mercato automotive e consentire agli imprenditori del settore di programmare strategie e investimenti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE PER AVERE ACCESSO AI WEBINAR GRATUITI: è il miglior modo per restare aggiornato sulle ultime novità automotive e acquisire nuove competenze.